Easydive

XWEIGHTED VEST, IL NUOVO GIUBBOTTO ZAVORRATO

5 consigli per allenare la velocità e 10 esercizi per aumentare la forza

28 Agosto 2019
XWEIGHTED VEST, IL NUOVO GIUBBOTTO ZAVORRATO

I giubbottini zavorrati sono attrezzi sottovalutati nell’aumento della forza e della velocità. Invece, indossarli rende automaticamente più difficile l’esercizio o il circuito costringendo i tuoi muscoli a lavorare di più. La bellezza dei giubbottini zavorrati risiede nella libertà di movimento: puoi allenarti in tantissimi modi diversi senza dover sorreggere sulle spalle o con le mani bilancieri o altri tipi di pesi.


Vediamo quindi insieme:


- XWeighted Vest, la proposta di Kwell
- 5 regole per aumentare la velocità con i giubbottini zavorrati
- 10 esercizi per aumentare la forza


XWeighted Vest

Il nuovo XWeigthed Vest di Kwell è stato progettato per garantire la massima vestibilità e stabilità durante l’allenamento.

Grazie all’analisi della distribuzione del carico in fase di pro­gettazione, il peso viene infatti distribuito in modo ottimale, senza gravare sulle scapole

Per garantire una vestibilità appropriata e andare incontro a utenti diversificati, Kwell ha realizzato due modelli, uno da uomo e uno da donna, da 5 e 10 kg, dotati di cinghie regolabili.

L’appoggio imbottito, infine, garantisce un buon confort.



5 regole per allenare la velocità


Segui la regola del 10%: 
Non tutti devono indossare lo stesso giubbottino. La regola generale è di non eccedere il 10% del proprio peso. Quindi, per esempio, un atleta di 68 kg non dovrebbe indossare un giubbottino più pesante di 6-7kg.

Allena la velocità, non la resistenza: 
Diversamente da alcuni attrezzi per allenare la velocità, il giubbottino zavorrato ti consente di fare scatti senza modificare il modo di correre. Ciononostante, i tuoi muscoli si stancano prima quando indossi un carico, cosa che può influenzare la tua meccanica.

Si raccomanda quindi di percorre 18 metri di corsa appesantita per tre volte. Oltre i 18 metri, il lavoro diventa di condizionamento più che di rapidità. Non vogliamo fare qualcosa che ostacoli la falcata o l’andatura.

Rapporto lavoro riposo: 
Solitamente, negli scatti liberi il tempo di riposto corrisponde a un minuto ogni 9 metri di scatto. Invece, negli scatti con giubbottino zavorrato, il tempo di riposo consigliato aumenta a 80 secondi ogni 9 metri.


Togliti il giubbotto: 
Generare movimenti esplosivi quando si indossa un carico richiede un maggiore sforzo. Quindi, una volta abituati i muscoli a correre in modo esplosivo con il giubottino zavorrato addosso, toglietevelo, per avere la sensazione di essere ancora più veloci.


Prendi precauzioni: 
Quando si allena la velocità, il momento più a rischio di infortuni è la decelerazione. Il carico esterno di un giubbottino aumenta questo rischio perciò occorre fare ancora più attenzione a piegare le ginocchia, abbassare il tuo corpo e decelerare lentamente.

10 Esercizi per aumentare la forza


Bulgarian split squat

Un piede appoggiato su una scatola, l’altro a terra a un metro e mezzo di distanza dalla scatola. Fai un piegamento sulla gamba d’appoggio senza oltrepassare il piede con il ginocchio. Dopo 10 squat, cambia gamba.

Overhead Pull-Up

Aggrappati a una sbarra con presa prona delle mani a larghezza spalle. Tirati su finchè non oltrepassi la sbarra con il mento, cercando di non incrociare i piedi.


Plank press-up: 
Stenditi su avambracci e punta dei piedi. Spingi su entrambi gli avambracci contemporaneamente per sollevarti da terra e stendere le braccia. Poi scendi riappoggiando gli avambracci. Continua così, su e giù, per 12 volte.


Pistol squat


Se gli squat sono troppo facili per te, prova i pistol squat. In equilibrio su un piede, piegati sulla gamba di appoggio finchè l’altra gamba, stesa, non è parallela al terreno. Stendi le braccia in avanti, parallele anch’esse al terreno, per mantenere l’equilibrio. Sempre facendo forza sul piede d’appoggio, datti la spinta per risalire. Dopo 4 ripetizioni, cambia gamba.


Abs walkout


Non occorrono macchine isotoniche per allenare gli addominali. A quattro zampe, allontana le mani dalle ginocchia fino a che la tua pancia non sfiora il suolo. Poi, passo dopo passo, ritorna nella posizione iniziale. “Cammina” con le mani avanti e indietro per tre volte.


Box jump


Dalla posizione di squat, salta su una cassa in legno o ricoperta in tessuto antiscivolo per maggior sicurezza, di diverse altezze per scegliere quella più adatta alla tua forma fisica. Oscilla le bracci e datti lo slancio per saltare e cerca di atterrare con il busto proteso leggermente in avanti per non rischiare di cadere all’indietro. Scendi giù ed esegui altri tre salti.


Sprawl


Dalla posizione eretta, piegati appoggiando le mani a terra. Portando il peso sulle mani, con un saltello stendi le gambe indietro. Non appena tocchi il suolo con i piedi, con un altro saltello riportali vicino alle mani. Infine rialzati. Continua così per cinque ripetizioni.


Plyometric skater jump


E adesso un esercizio per allenare i muscoli più piccoli della catena addominale. Incrocia la gamba sinistra dietro la tua gamba destra ed esegui un mezzo squat. Salta verso sinistra e cambia l’incrocio di gambe e, di conseguenza, delle braccia per darti la spinta per saltare. Continua a saltellare da destra a sinistra.


Prisoner squat hold


In posizione eretta, incrocia le mani dietro la nuca. Scendi in squat e rimani fermo per 5 secondi. Poi risali e scendi altre tre volte.


Mountain climber


In posizione di bench, porta le ginocchia alle braccia alternandole: prima il ginocchi destro al gomito destro, poi il ginocchio sinistro al gomito sinistro. Più veloce vai, più allenante è l’esercizio.

Potrebbe interessarti anche
LA RIVOLUZIONE REVORING®

LA RIVOLUZIONE REVORING®

Stanco dei soliti attrezzi? Scopri Revoring!

Scopri come utilizzare la K-BAG

Scopri come utilizzare la K-BAG

Scarica la video-guida gratuita realizzata per noi da Guido Bruscia

XBULGARIAN BAG

XBULGARIAN BAG

Il modo più confortevole e sicuro di svolgere esercizi con carico e dinamici

ROCCO SIFFREDI SCEGLIE KWELL PER LA SUA PALESTRA

ROCCO SIFFREDI SCEGLIE KWELL PER LA SUA PALESTRA

"Un'attrezzatura all'altezza di Rocco. Se devi farlo, fallo bene" cit. Rocco Siffredi